domenica 11 settembre 2016

Un Film che punta sul riscatto sociale "Auditorium Rai Palermo"



The Trainer l'addestratore 

Giorno 30 Settembre, presso l'Auditorium Rai di Palermo, sita in Viale Strasburgo 19, sarà presentato il film The Traine L'addestratore, Un film scritto e diretto da Carlo Comito , produzione Pubbljmage, di Giusy Randazzo che presenterà l'evento.

La presentazione si aprirà con un dibattito sulla Pet Therapy , dove interverranno:

Carlo Comito regista, Prof. Dario Costantino (docente e pedagogista) Toti e Totino Giuseppe Riccardo Risica Figurante ufficiale E.N.C.I e tanti altri ospiti d'eccezione.

La pet therapy non è quindi una terapia a sé stante, ma una co-terapia che affianca una terapia tradizionale in corso. Lo scopo di queste co-terapie è quello di facilitare l'approccio medico e terapeutico delle varie figure mediche e riabilitative soprattutto nei casi in cui il paziente non dimostra collaborazione spontanea. La presenza di un animale permette in molti casi di consolidare un rapporto emotivo con il paziente e stabilire tramite questo rapporto sia un canale di comunicazione paziente-animale-medico, sia stimolare la partecipazione attiva del paziente.

La storia è quella di un bambino che grazie alla vicinanza di un animale riesce a superare un trauma molto doloroso, una perdita, questo tratto della sofferenza ha un'impronta autobiografica del regista. Carlo Comito infatti esegue l'introspezione, e analisi di ciò che ha vissuto e le trasforma in scene cinematografiche che commuovono e arrivano al cuore , lasciando un messaggio comunque positivo. 

Il film, non solo da spazio alla figura dei nostri amici a 4 zampe, come componente e parte integrante della nostra vita, ma tratta anche un altro tema molto delicato "il grande male del secolo". Tema trattato dal Giornalista Michele Cucuzza con l'apporto del suo testo Il male curabile la sfida di Mario Ferrari, il matematico italiano che sta rivoluzionando la lotta contro i tumori, edito Rizzoli. Dove vi sono presenti momenti di Pet Terapy, di cui si è discusso in occasione della prima ai Cantieri Culturali della Zisa.

Film dal forte impatto sociale e dal sapore sentimentale e dolce, in cui il regista ricostruisce una storia autobiografica, una trama sentimentale, emozionante, che vede come protagonista Luca, un bambino siciliano che, dopo la perdita della madre a causa del male del secolo, entra in uno stato depressivo. Luca però incontra Ugo, un amico a quattro zampe e diventa il suo migliore amico. Protagonista del film anche un addestratore di livello mondiale Giuseppe Riccardo Risica. 

Un film volto a sensibilizzare l'opinione pubblica su temi di spessore.

L'ingresso è completamente gratuito, fino a esaurimento posti. 


Ufficio Stampa Pubbljimage 
Maria Stefania Riccobono.