venerdì 1 maggio 2015

Il Romanzo del Mondo EXPO

Dopo mesi di fremente attesa, terminata l’inaugurazione di Expo, siamo giunti finalmente al 1 Maggio e quindi alla cerimonia di apertura ufficiale  dell’Esposizione UniversaleLasciando per un attimo perdere il corteo dei No Expo, l’attacco dei No Global da tutto il mondo e le minacce dell’Isis, ecco come si svolgerà la prima giornata di Expo.

La cerimonia di apertura  iniziata  intorno alle 11.30, all’interno del Sito Espositivo e più precisamente  all’Open Air Theatre.  Prima di dare la parola al Commissario Giuseppe Sala, al Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, al Premier Matteo Renzi, al Presidente del Bureau International des Expositions, Ferdinand Nagy e a tutte le altre figure istituzionali, gli attori Marco Maccarini e Claudia Gerini allieteranno il pubblico con un pre show durante il quale parleranno dell’Esposizione Universale. Intervenuti anche alcuni Ambassador, tra i quali lo chef Massimo Bottura, Javier Zanetti e la show girl Martina Colombari.
Alle 12 le Frecce Tricolori hanno sorvolato  il Sito di Expo, sventolando la bandiera italiana (di fumo) più lungo del mondo sulla città di Milano. Papa Francesco non presenziato ad Expo, ma e stato  trasmesso il suo videointervento in diretta. Tutta la cerimonia è stata ripresa dalle telecamere Rai, tanti vip e gente comune in giro per Milano.

Durante la cerimonia di apertura di Expo lo storico coro dei Piccoli Cantori di Milano, insieme a 100 alpini, si sono esibiti nell’inno di Mameli, arrangiato per l’occasione da Stefano Barzan. Aperti ufficialmente i Padiglioni del Sito Espositivo.

Terminate la cerimonia ufficiale e l’apertura dei Padiglioni di Expo, verso le 18, prima del tramonto, il pubblico è stato  richiamato dal suono della campana del Duomo di Milano ad assistere al concerto della banda dell’Esercito, che si  e svolta  sulle terrazze della bellissima Cattedrale, in mezzo alle guglie.
Alle 21.30 si potrà poi assistere ad uno spettacolo di luci all’interno del Duomo; verrà infatti inaugurato proprio il 1 maggio, in occasione di Expo, il nuovo impianto d’illuminazione, e chi vorrà potrà accendere una candela ai piedi dell’Altare Maggiore, per sentirsi parte del grande spettacolo di luce che farà risplendere la Cattedrale.
L’evento di punta che chiuderà la  prima giornata di Expo è sicuramente la tanto contestata Turandot di Puccini, della quale il pubblico che ha assistito al concerto d’inaugurazione di Bocelli ne ha potuto già gustare un assaggio, ascoltando la celebre romanza ‘ Nessun dorma’.  L’opera di Puccini sarà diretta dal Maestro Riccardo Chailly, interpretata da un cast di eccezione e dall’Orchestra e Coro del Teatro alla Scala, insieme a quello delle Voci Bianche dell’Accademia del Teatro alla Scala.
Chi non potrà assistere allo spettacolo dai prestigiosi palchetti della Scala, potrà seguire lo spettacolo comodamente da casa, sintonizzandosi su Rai 5 a partire dalle 19.40, o ascoltare l’opera su Radio 3. Anche i detenuti di San Vittore potranno vedere la Turandot in diretta dal carcere, così che possano entrare in contatto con il mondo esterno attraverso la forza della musica e avvicinarsi lentamente al i loro reinserimento in società.
 La redazione Il Papavero Magazine
  M.C.