giovedì 5 febbraio 2015

I RENANERA VINCONO LA QUINTA EDIZIONE DI MUSICA CONTRO LE MAFIE.

Dopo un lungo percorso iniziato a settembre 2014 e le finali di Cosenza e Modena sono stati resi noti i nomi dei "2 VINCITORI" del Premio "Musica contro le mafie" 5^ Edizione: Valentina Amandolese (vincitrice per il centro.nord) e la band lucana dei Renanera (vincitori del centro-Sud).


Gennaro De Rosa, patron della manifestazione sottolinea: “Tutti gli iscritti avrebbero meritato di vincere un premio per la capacità di condensare in un brano musicale desideri, critica, voglia di reagire e speranza nel cambiamento invitiamo tutti a continuare sul cammino dell'impegno sociale e della responsabilità. Mai come quest'anno è stato difficile per i giurati di tutte le fasi scegliere tra i finalisti, tutti con brani di grande spessore, sensibilità e impegno concreto nella loro attività musicale.”.


I vincitori saranno celebrati il 21 Marzo 2015 a Bologna durante la XX Giornata della Memoria e dell'Impegno di “Libera”, associazione fondata da don Luigi Ciotti.

Questa è la motivazione per il brano dei Renanera "Campo – Quannu Moru po’ m’a Scampo" :
"Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno" (Giovanni Falcone)
Non bisogna permettere che le vittime vengano uccise una seconda volta con l'indifferenza e l'ignavia, la paura e l'egoismo, i segreti e gli inganni. Tutti dobbiamo rompere l'omertà, i silenzi, le complicità. Dobbiamo avere il coraggio delle nostre azioni."

Dopo un lungo e complesso percorso iniziato a settembre dello scorso anno che ha visto i 136 partecipanti sottoporre il proprio brano alle tre fasi eliminatorie (giuria di Facebook, una giuria studentesca selezionata dall’organizzazione in tutta Italia e la giuria “consapevole” di cui sottolineiamo i nomi di seguito). 

Enrico de Angelis (Direttore Artistico Club Tenco), Gennaro de Rosa (Coordinatore “Musica contro le mafie”), Leonardo Ferrante (Referente Scientifico “Riparte il Futuro”), Antonio Irace (Responsabile Discografia “Radio Kiss Kiss”), Annino La Posta (Giornalista e Scrittore), Antonio Princigalli ( Coordinatore “Medimex – Puglia Sounds”), Monica Reale (Redattrice/Critico Musicale - Muzi Kult), Pasquale Rinaldis (Giornalista/Critico Musicale - Il Fatto Quotidiano), Peppe Ruggiero (Ufficio Presidenza “Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”), Daniele Sanzone (Musicista, Scrittore, Autore di “Camorra Sound”), Gianluca Veltri (Giornalista/Critico Musicale - Il Mucchio), Marco Verteramo (Resonsabile. Produzione & Live “MkRecords”).


Il Premio “Musica contro le mafie V^Ed." ha come partner: Club Tenco, Radio KissKiss, SMart-it, MKrecords, Banca Etica, Medimex-Puglia Sounds, Riparte il Futuro, Muzi Kult e Spadafora (maestri orafi realizzatori del premio). 

"Musica contro le mafie è un progetto che nasce con l'intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani. Gli artisti diventano testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla "cittadinanza attiva". La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per catare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall'indifferenza dall'apatia e dalla rassegnazione. Musica contro le mafie è un contesto di cui tutti possono essere autori; un'associazione che grazie all'impegno degli artisti coinvolti dà sostegno ed è, a sua volta, sostenuta da Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie)." (Coordinamento Musica contro le mafie).

La redazione Il Papavero Magazine
T.R.