venerdì 16 maggio 2014

Tanta commozione per il compleanno dell'attore Francesco Nuti La figlia Ginevra gli dedica una Canzone

"Buon Compleanno Francesco Nuti" il titolo dello show in onore dell'attore Francesco Nuti per festeggiare insieme a tanti artisti e fan il suo compleanno. L'idea ha coinvolto Carlo Conti, Marco Masini, Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni che hanno dedicato lo show al loro amico malato, per un grave incidente domestico. Un applauso interminabile ha accolto l'attore e regista che si è commosso. Il 17 maggio Nuti ha compiuto 59 anni. 
Sentimenti genuini scaturiti dall'incredibile festa, settemila partecipanti, in onore del regista: "Dopo che Ginevra Nuti ha cantato 'Sarà per te' non è entrato più l’artista su quel palco ma c’era solo l’uomo, il babbo. E’ stato il momento più emozionante: niente show lì ma la vita vera. L’applauso del pubblico a Francesco Infinito. Grazie". E' la dedica di Leonardo Pieraccioni all'amico Francesco Nuti, vittima nel 2006 di un grave incidente domestico, ha riempito il palazzetto. Grande calore per lui da parte di tutti gli spettatori che in quell'applauso infinito hanno racchiuso anche un grazie infinito. Per tutto quello che Nuti ha dato alla Toscana, all'Italia, al cinema. 

Sul palco, dove è stata portata anche la torta, il regista, insieme alla figlia Ginevra, ha salutato il pubblico con un sorriso commovente. L'intero incasso della serata andrà a Francesco Nuti come regalo di compleanno da parte dei quattro amici Conti, Masini, Panariello e Pieraccioni che si sono esibiti gratuitamente esibendosi ognuno con i rispettivi repertori e attingendo anche da quello dell'attore e regista pratese, prendendo spunto anche dalle colonne sonore dei suoi film.
L'idea è nata durante una cena a casa di Carlo Conti, l’intento è quello far sentire a Francesco Nuti quanto la sua opera e la sua amicizia siano tuttora vive nelle scelte artistiche dei quattro, e non solo. 

Carlo Conti, Marco Masini, Giorgio Panariello e Leonardo Pieraccioni attingeranno al proprio repertorio e a quello dell’attore e regista pratese. Marco Masini prenderà spunto anche dalle colonne sonore di alcuni celebri film.

Carlo Conti: “Qualche giorno fa, dopo le vacanze di Natale eravamo tutti e quattro insieme e tra un discorso e l’altro ci siamo detti: come sta Francesco? Quando compie gli anni? Allora ci è venuto in mente di fare una festa e un regalo di compleanno con uno spettacolo in cui saremo tutti e quattro insieme sul palcoscenico – da fan più che da colleghi – di Francesco Nuti.  Una festa che ci permetterà di fare anche materialmente un regalo. Più saranno gli spettatori più sarà grande il regalo”.


Leonardo Pieraccioni: “Io ho capito che volevo fare questo mestiere quando ho guardato per la prima volta ‘Madonna che silenzio c’è stasera’. Avevo ventun’anni e andai da Francesco per passare un Natale in una stanzina accanto a dove stava lui con la famiglia. Gli raccontai alcune sceneggiature che avevo in mente, ma in uno stato così embrionale che lui fu un signore a non dirmi ‘perché non passi il Natale con la tua famiglia invece di star qui a rompermi le scatole?’. Saremo tutti e quattro sul palco, come al tavolino di un bar, e ci avvicenderemo con il meglio e il peggio di quel che abbiamo prodotto. Tutto l’incasso sarà il regalo per Francesco”.


Giorgio Panariello: “Questo è uno spettacolo, che non sarà un collage di repertorio. Ci saranno sicuramente delle cose fatte insieme e personaggi come Sirvano detto ‘Il Vaia’, Mario il bagnino e tanti altri, ma sarà uno spettacolo vero e sarà divertentissimo.


Marco Masini: “Avrei voluto tanto scrivere la colonna sonora per un film di Francesco. Adesso è come se avessi la possibilità di farle tutte in una volta, e di cantare un brano bellissimo come ‘Sarà per te’: uno dei pezzi più belli della musica italiana. Poterla realizzare come la sento io, solo voce e piano, è un regalo per me prima che per Francesco”.

Ai quattro è andato il ringraziamento del Dott. Giustino Minocchi, amministratore di sostegno di Francesco Nuti, presente alla conferenza stampa. 



Auguri Francesco da parte della redazione
Il Papavero Magazine
Giusy Randazzo