mercoledì 12 marzo 2014

Non consideriamo la cravatta come strumento di tortura, ma Fascino ed Eleganza

Esitono diverse versioni sull'origine della cravatta, non esiste una data di nascita ben precisa, ma sin dagli inizi dell'uomo, esso ha sempre avuto bisogno di un pezzo di stoffa attorno al collo per proteggersi dal freddo.
La Parola Cravatta deriva dal Francese "Cravate" ,derivante dal termine croato "hrvta" che vuol dire "croato" Infatti i cavalieri croati, portavano al collo una sciarpa, in origine chiamata come sciarpa croatta poi abbreviata croatta e infine cravatta.
La cravatta è un accessorio che rende l'eleganza in un uomo. La cravatta è una striscia di tessuto che si annoda attorno al collo della camicia.
è lunga circa 150 cm, ma alcune cravatte possono essere lunghe 165 cm, questa lunghezza è legata all'altezza di chi la indossa e il tipo di nodo che utilizza. Per un uomo alto 190 cm si consiglia una cravatta xl cosi facendone il nodo arriva alla giusta altezza. Se nella cravatta fai più di un nodo essa si accorcia. L'utilità della cravatta consiste nel nascondere la striscia di bottoni della camicia. Le cravatte possono essere di diverse tipologie, la classica e quella nera,
la cravatta a righe definita Regimental, a puntini, a fantasia possono riportare disegni vari, luoghi, città oggetti famosi, a scelta dello stilista. Trendy, possono essere di colori fluorescenti, come l'arancione Fantini. La cravatta ha circa 85-97 nodi che si possono realizzare.
I principali sono il Four-in-hand cioè quattro nodi, il nome deriva da un club londinese, il più diffuso oggi. Mezzo Windsor sei passaggi alla cravatta. St Andrew sette nodi di cravatta, Windsor otto passaggi, divenne popolare negli anni 30 grazie al duca windsor. Balthus nove passaggi, un nodo molto grande, ideato dal famoso pittore del Novecento. Alla fine degli anni 90, Thomas Fink e Yong Mao hanno dimostrato che una cravatta può avere 85 nodi possibili. Cosi furono scoperti dei nuovi nodi, uno dei quali fu chiamato " Nodo Fink"
Nel vostro armadio avrete sicuramente una cravatta di seta, sicuramente è stata fabbricata a Como perchè li si fabbricano ,più di due terzi delle cravatte del mondo, poi portano etichette differenti,stilisti diversi. Ma è a Como che vengono fabbricate. Una cravatta di alto pregio deve avere delle ottime rifiniture, quali il taglio, la chiusura, il rovescio e la finitura, l'incappucciatura.
Lo sapevate che un Senatore italiano non può entrare in senato senza la cravatta, cosi il senatore Speroni indossava cravatte strane come disegni di maiali, texana di cuoio, oche e cosi via. Parlando di cravatte non si può non menzionare il nodo, Oscar Wilde diceva: "Una cravatta bene annodata è il primo passo serio nella vita"Il gesto quotidiano della cravatta ha un significato quasi magico. Il nodo nella cravatta maschile rappresenta l'unione, il matrimonio, la fertilità e quindi la vita. Leonor dice " un sacro nodo da domani ci unirà" Con questa frase concludo dicendo agli uomini se volete sentirvi unici ed estrosi indossate Cravatte che rispecchiano la vostra personalità , cosi vi sarà più facile coinvolgere una donna che sarà attratta dalla vostra eleganza, esuberanza, senza capirne il vero motivo, ma voi sapete che la cravatta ha dato un senso alla vostra vita.
La cravatta e come un diamante è per sempre.
Buona cravatta a tutti gli uomini.

La redazione Il Papavero Magazine
Tiziana Randazzo