giovedì 13 marzo 2014

Cellulari 40 anni di storia

La storia dei telefoni cellulari inizia il 3 aprile 1973 quando l’ingegnere senior che lavorava per Motorola Martin Cooper ha usato un cellulare per chiamare un potenziale concorrente nel mercato della telefonia mobile. Questa è stata la prima chiamata da un telefono cellulare mai fatta. Ma ricordiamo come era fatto? dovevi portarti dietro un dispositivo con valigia, Il telefono pesava 1,1 kg, le dimensioni del telefono con cui Cooper ha effettuato la chiamata erano di 228,6 millimetri, 127 millimetri per 44,4 millimetri. È stato un prototipo che impiegava circa dieci ore per caricarsi con cui eri in grado di parlare per 30 minuti.
10 anni dopo, nel 1983, il Motorola Dyna TAC 8000X è comparso sul mercato con un costo di poco più di € 3.000. È stato il primo nella storia dei telefoni cellulare ad essere rilasciato commercialmente offrendo 30 minuti di conversazione, con la possibilità di memorizzare 30 numeri con un tempo di attesa di 6 ore. Diverse versioni sono state fatte tra il 1973 e il 1983. Le dimensioni e il peso dei prodotti sono stati ridotti e in aggiunta alla tipica tastiera telefonica a 12 tasti, aveva dei tasti speciali per la memorizzazione, l’invio, richiamata, blocco, volume.
Non vi è dubbio che nei primi giorni il marketing dei telefoni cellulari era rivolto a imprenditori di successo e ai più ricchi. I consumatori sono stati così impressionati dal concetto di essere sempre accessibili con un telefono portatile che le liste di attesa sono stati a migliaia, nonostante il prezzo iniziale elevato.
L’evoluzione va avanti e pian piano si scoprono altre funzioni, ecco il Bum del cellulare a colori e senza quella lunga antenna che toglieva il fascino al dispositivo,  e la moda degli sms? Che non si capiva cosa fossero?  un altro bum il lancio sul mercato con fotocamera  poi comparì il primo cellulare con tecnologia Wap e quando arrivo la notizia dei primi cellulari con fotocamera, di certo si chiude un’era
Ed ecco che arriva sul mercato un gioiello rivoluzionario  chiamato iPhone è stato il primo dispositivo a consentire l’accesso ai vari social network, come Facebook, Twitter e quant’altro.
Al giorno d’oggi,  il mercato della telefonia mobile è forse quello più redditizio e sviluppato e i cellulari sono diventati indispensabili per l’uomo, che può scegliere quasi “il cellulare su misura”, potendo optare tra varie tipologie di design e differenti funzioni.

                                                                                                                    Dopo 40 anni cosa arriverà sul mercato? Forse un cellulare che risponderà da solo?


La redazione Il Papavero Magazine
G.R.