martedì 4 marzo 2014

Consigli e rimedi della Dott.ssa Alessia Napoli


Sono una farmacista, quindi abituata a dispensare consigli su come curare piccoli disturbi e superare malesseri quali raffreddori, allergie, mal di testa, dolori muscolari, etc etc..

Importante non è solamente guarire dalle malattie più o meno forti, ma cercare di preservare il nostro stato di salute. Questo lo possiamo fare stando attenti al nostro stile di vita, ovvero adottando una dieta equilibrata, facendo attività fisica, abbandonando brutti vizi quali il fumo e l'uso eccessivo di alcolici e soprattutto, dopo i 40 anni, seguire protocolli di prevenzione mirati.
Ci sono esami che sono uguali per l'uomo e per la donna ed altri specifici. Qui tratteremo quelli adatti al genere femminile, che tra l'altro risulta essere più attento alla prevenzione. 
Ogni due anni vanno fatte le analisi del sangue per tenere sotto controllo i valori di colesterolo, trigliceridi, glicemia, emocromo, la funzionalità epatica e quella renale, le analisi delle urine e le analisi delle feci. 
Più volte l'anno è necessario misurare la pressione arteriosa, mentre è consigliato fare l'elettrocardiogramma per preservare la salute del cuore ogni 5 anni, soprattutto se si fa attività sportiva. 
Ogni due anni andrebbe fatta una visita oculistica, una visita otorinolaringoiatrica e una visita odontoiatrica. 
Mentre ogni anno, indipendentemente dall'età,  è necessario fare una visita ginecologica, dopo i quarant'anni bisogna aggiungere l'ecografia pelvica per controllare lo stato di salute di utero e ovaie. 
Ogni due anni, per prevenire il tumore al collo dell'utero, vanno eseguiti gli esami pap test e Hpv DNA. 
Ogni mese si deve controllare il seno facendo l'autopalpazione dopo la fine del ciclo, ogni anno sottoporsi ad ecografia mammaria e ogni due a mammografia. 
Con l'arrivo della menopausa è bene sottoporsi a una MOC, per controllare la condizione di salute delle ossa, ovvero dell'avanzamento dell'osteoporosi per soppesare i rischi di fratture. 
A 20 anni il pensiero delle malattie nemmeno ci sfiora, dopo i 40 non dobbiamo farne un motivo di preoccupazione, quindi preveniamo!

                                                                                            Farmacista Alessia Napoli (Firenze)
per il Papavero Magazine