martedì 7 aprile 2020

UN GIOCO NATO PER GIOCO DAL PRETESTO UMANITARIO

L’obiettivo di ascoltare, sostenere e intervenire attraverso un gioco ideato dalla conduttrice
Giusy Randazzo conosciuta per i suoi programmi tv e titolare della Pubbljmage
Pubblicità Moda spettacolo e produzioni televisive, un gioco che è partito per gioco, insieme ai suoi collaboratori come Cristian Alaimo compagno di Gag in Tv e Salvo Lupo scrittore di testi una sera cosi per caso scherzando in diretta su Facebbok la stessa Randazzo propone ai suoi collaboratori un gioco per dare un contributo umanitario e regalare prodotti di largo consumo, in poco tempo i tre si son messi all’opera e sono riusciti a contattare aziende e associazioni
riuscendo a realizzare dei box spesa abbinati al gioco dal Titolo INDOVINA CHI E’
In diretta su facebook e sul canale 93 Regionale Videosicilia dove l’editore ascoltando la proposta di Giusy Randazzo senza pensarci nemmeno un attimo risponde subito con un si, mettendo a disposizione la messa in onda in diretta gratuita.
Da li parte l’idea della Randazzo riscuotendo in pochissimo tempo una grande affluenza di partecipanti con messaggi e telefonate da rallentare la connessione sui social, stupiti i tre e non pensando che potesse avere avuto un riscontro cosi repentino Giusy Randazzo dice  ai ragazzi Cristian e Salvo adesso dobbiamo continuare ci abbiamo messo la nostra faccia a costo di comprare noi i cesti di spesa e regalarli visto la situazione attuale, il nostro Contributo anche se piccolo e rende felice alcune famiglie con attimi di svago e in più un regalo utile per tutto il nucleo familiare perché fermarci?
Quindi nel periodo di restrizione forzata anche noi ci siamo messi a disposizione grazie anche all'aiuto Dell’associazione Onlus Oasi del Sorriso e altre aziende 
con un gioco dal pretesto umanitario.
Dice Giusy Randazzo
Basta un gesto semplice per trasformarla in buona azione

Vi aspettiamo
Lunedi ore 18 ,30
Mercoledi ore 21,30
Venerdi ore 18 ,30
in diretta sulle pagine
facebook e su canale 93 del digitale terrestre Videosicilia
https://www.facebook.com/GiusyRandazzoOfficial/?modal=admin_todo_tour
https://www.facebook.com/Studio2radioweblive/
https://www.facebook.com/pubblimageagency/

La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo

giovedì 5 marzo 2020

DEBUTTO PRONTO DI "CAMERA A GAG"

Da Oggi arriva "Camera a Gag" il nuovo programma di gag comico scritto da Salvo Lupo e Luigi Chirco prodotto dalla Pubbljmage di Giusy Randazzo in onda sul canale 93 del digitale terrestre
Un programma nuovo innovativo e simpatico, cosa vedremo quindi? ci saranno comici?
e composta da esperti del settore? 
possiamo dire che il cast è composto da vari artisti Siciliani, come:


Giusy Randazzo Attrice conduttrice

Elena Sparacino Attrice Teatrale 

Loredana Gulizzi Attrice di Teatro

Salvo Lupo Autore e comico

Luigi Chirco Autore e comico

Ivan Nania Attore animatore comico

e adesso grande curiosità sul nuovo programma che li vedrà protagonisti.

La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo

lunedì 9 dicembre 2019

Palermo: Ma da chi siamo circondati??



La redazione Condivide questo reporter realizzato dalle Iene.
Primo, per la solidarietà verso l'amico e collega Pino Maniaci e poi da non dimenticare per l’odioso e crudele atto eseguito da miseri banditi uccidendo i due amici dell’uomo, nonchè i cani che vivevano insieme a Pino Maniaci in tv. speriamo che la giustizia sia corretta, e non corrotta per dimostrare l'onestà che da sempre contraddistingue la vita di Pino Maniaci e l’operato di Telejato.

GUARDA IL VIDEO 



La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo

venerdì 6 dicembre 2019

Porci ,scrofe, maniaci sessuali e ragazze provocatrici sono il suo bersaglio principale.

Angewomon, classe 1995 nei video che crea e pubblica nelle sue pagine facebook e instagram, attacca tutto ciò che le da fastidio e condivide con i suoi followers i suoi pensieri,che definisce "messaggi importantissimi". "quella dei porci non è una battuta superficiale" ,dice, " ma è una velata critica alla società di oggi priva di valori ed eleganza. tutti mettono una maschera per mostrare i sentimenti, per coprire in realtà la vita vuota che hanno,io invece sono un mix di istinto e razionalità e...guai a dirmi che sono femminista!" studentessa di giurisprudenza alla facoltà di Palermo, vorrebbe più tempo per dedicarsi anche alle altre sue passioni,il canto e la recitazione. alla redazione di Webboh.it dice " Penso che fortuna e bravura siano due cose che debbano andare di pari passo. Se sei fortunato ma non hai talento finisci presto nel dimenticatoio! Ci vuole creatività anche solo per strappare qualche sorriso" forte del seguito dei suoi video da un milione di visualizzazioni, non ha comunque intenzione di fermarsi e continuerà ad espandere i suoi messaggi ,anche in maniera ironica ma sempre umile,contro i maniaci sessuali,il finto moralismo e la cattiveria delle persone. 
Angewomon fa parte del cast fisso di Centrocampo,la trasmissione sportiva ideata e condotta da  
Giusy Randazzo e in onda sul canale 93 in tutta la Sicilia.


La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo



venerdì 6 settembre 2019

PALERMO INFOEXPO' MENO 1 AL TAGLIO DEL NASTRO

Il contatore di InfoExpo' segna, meno 1 all’apertura dei cancelli. Sul sito si va avanti senza sosta per recuperare i ritardi e arrivare al taglio del nastro il più possibile pronti: sono ormai  sette giorni su sette. che la Info Commercio insieme al suo staff lavora senza sosta.
tamplet sitoInsieme alla infoCommercio quest'anno vi è la  Partnership con la Pubbljmage Agenzia di Pubblicità Moda Spettacolo e produzioni televisive di Giusy Randazzo.
Domani ore 17,00 si parte con il taglio del nastro,vi aspettiamo numerosi.
infoExpo' rimarra aperta  fino al 15 di Settembre dalle ore 17,00 alle 23,00


La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo

venerdì 30 agosto 2019

PALERMO PROTAGONISTA INFOEXPO


Dal 7 al 15  Settembre Piazzale Giotto sarà protagonista per InfoEXPO'



Tantissimi esponenti del mondo della politica e dello spettacolo saranno presenti all'inaugurazione della grande esposizione InfoEXPO'


                                                  organizzata da 
"Infocommercio Italia".
Essa nasce da un'idea rivoluzionaria nel campo dell'assistenza alle imprese con un circuito di lavoro dinamico e innovativo creato da migliaia di aziende con l'unico obiettivo di fare sinergia fra loro e crescere in termini di fatturato, visibilità e passione per il proprio lavoro; un marchio in forte espansione  presente a Palermo, Agrigento Tenerife e Panama, ecco che nasce la InfoEXPO' capitanata  dai fratelli Lombardo. La Direzione Artistica è stata affidata ad Anna Teresi. L'enorme organizzazione si articolerà all'interno della fiera con vari spettacoli e intrattenimento con la partecipazione e il contributo dei vari artisti presenti all'InfoEXPO' che faranno da grande cornice insieme alle aziende presenti.





Il calendario degli eventi a Piazzale Giotto è vasto e prevede una pluralità di incontri di diversa natura e per differenti fasce d'età, come gli importanti casting che prevedono l'inserimento nel modo dello spettacolo, oggi il sogno di moltissimi giovani! Ma, come per tutti i mestieri e forse di più, ciò richiede molta determinazione e studio, infatti, InfoEXPO' vi da questa grande opportunità.  

Giovedì 11 Settembre il casting è rivolto ad aspiranti nel mondo della TV, del cinema, barzellettieri, cabarettisti, comici, cantanti, ballerini. 
Altro appuntamento giorno 12/13 Settembre Masterclass per aspiranti Attori. 
Insomma, non manca proprio nulla!
Ogni giorno, all’interno dell’area di InfoEXPO', vengono organizzati numerosi eventi; alcuni variano di giorno in giorno, mentre quelli elencati  in locandina si svolgeranno  in diverse aree del sito, in modo tale da dare la possibilità di assistere alla maggior parte dei visitatori.

Per qualsiasi informazione rivolgersi: 337 08 35 916

La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo



I Chupa Chups e Salvador Dalì

L’arte può essere una delle componenti del marketing ma talvolta succede anche il contrario! Nel 1968, il pittore surrealista Dalí disegna il logo dei celebri “lecca lecca" per la Chupa Chups, un'azienda dolciaria spagnola produttrice di “lecca lecca” fondata a Barcellona nel 1958 da Enric Bernat, famosa per la marca di caramelle. Dopo una attenta analisi di mercato e di osservazione, l’imprenditore Bernat osserva che, all'epoca, i dolci non venivano confezionati pensando ai bambini; questi ultimi, infatti, nello scartare le caramelle si ritrovavano inevitabilmente le mani appiccicose.
Per cercare di risolvere questo problema che vedeva un limite alle vendite delle caramelle, gli viene l’idea di realizzare dei bonbon sorretti da un bastoncino di legno, successivamente sostituito da quello in plastica, data la carenza di legname in Spagna.

Quando il nuovo prodotto viene lanciato per la prima volta, viene accompagnato dallo slogan És rodó i dura molt, Chupa Chups che, tradotto dal catalano, significa: "È rotondo e dura molto, Chupa Chups." Il suo nome deriva dal verbo spagnolo chupar, che significa "succhiare". Una volta costruiti i macchinari di fabbricazione, Bernat sceglie di vendere i lecca lecca al prezzo di una peseta ciascuno.

Alla presentazione dei Chupa Chups consegue un successo immediato: dopo soli 5 anni di attività la loro diffusione raggiunge 300.000 negozi.
Dopo la caduta del regime franchista, avvenuta nel 1975, i Chupa Chups si espandono a livello internazionale, a cominciare dai mercati dei paesi del sudest asiatico, quali Singapore e Malaysia; negli anni ottanta l'azienda inizia a vendere anche in Europa e negli Stati Uniti d'America, per poi estendere il mercato, negli anni Novanta nel resto dell'Asia e in Australia; addirittura nel 1995, i lecca lecca giungono nello spazio, a bordo della stazione Mir. Sempre negli anni Novanta, vengono pubblicizzati da diversi personaggi famosi, tra cui Johan Cruijff e Madonna, e li ritroviamo persino all'interno di un videogioco, Zool

Nel 2003, alla morte di Bernat, la Chupa Chups vende 4 miliardi di lecca lecca all'anno in centocinquanta nazioni, dispone di 2000 dipendenti, fattura per 500 milioni di euro e il 90% delle vendite vengono esportate al di fuori della Spagna. Nel luglio del 2006, l'intera azienda viene acquisita dalla multinazionale italiana Perfetti Van Melle. Il 26 settembre 2008, in occasione dei i 50 anni della sua fondazione la Chupa Chups ha festeggiato a Barcellona con un grande concerto trasmesso su Mtv

È noto che Salvador Dalì sia stato un artista molto versatile. Alcune delle sue opere più celebri sono sculture o altro tipo di installazioni e si distingue anche per i suoi contributi al teatro, alla moda, alla fotografia al design e alla grafica. Molto attivo nelle arti grafiche, ha realizzato molte incisioni e litografie. Mentre però le sue prime stampe erano di qualità paragonabile a quella dei dipinti, con il trascorrere del tempo stabilisce di vendere solo i diritti delle immagini e di non essere personalmente coinvolto nella realizzazione tecnica
Il marketing può supportare l’arte; Infatti, l’attività della strategia di vendita e, al contempo, di produzione artistica, nel caso emblematico della riproduzione di Salvador Dalì, finalizzata alla creazione del logo, nasce dall’idea di porre un dolce caramellato su un bastoncino, per rispondere alla richiesta del direttore di azienda Enric Bernat che richiede e commissiona, nel 1969, l’intervento grafico del suo amico artista, per rendere il prodotto di vendita più stimolante. L’eclettico e stravagante artista surrealista catalano, durante un pranzo con il suo committente, in un’ora, disegna su un foglio di giornale la celebre sagoma a forma di margherita. La storia della gag su un foglio di recupero durante un semplice pranzo amichevole e informale è ricorrente. 
Nasce così la famosa margherita gialla con la scritta rossa all’interno i cui nuovi colori, molto più vivaci e luminosi e si ispirano alla bandiera spagnola.

Il marketing non è solo strategia e numeri; infatti, la strategia senza la creatività serve a ben poco. Indispensabili sono invece l’armonia e l’equilibrio che operano solamente se si incastrano perfettamente. Arte e marketing costituiscono un connubio perfetto pur se apparentemente sembrano due poli opposti: il marketing e il mondo dell’arte, vivono da sempre in una simbiosi reciproca
La storia è piena di contaminazioni tra il mondo dell’estro e del genio sregolato e il mondo degli affari, ma è interessante oggi riflettere su come tali episodi, come il caso di Salvador Dalì e i Chupa Chups, siano contemporanei e in che modo trarne ispirazione per le attività future. I Futuristi sono stati tra i primi a comprendere quanto il sodalizio tra arte e mondo industriale potesse essere rivoluzionario e produttivo, cominciando a elargire la loro creatività ad aziende che ben accoglievano le loro idee innovative.

Mi era già capitato di approfondire la storia del marchio dei Chupa Chups durante la preparazione della trasmissione ClicArt, sulle arti visive, e, a proposito dell’advertising e della stampa digitale, avendo preso spunto per la selezione dei marchi, dalla famosa margherita disegnata dal celebre artista, passata in rassegna tra i dieci migliori loghi di sempre. Il marchio, dopo l’azione di Salvator Dalì, ha ottenuto sia una compatta riconoscibilità sia un tratto distintivo legato al contesto storico degli anni ’70, così definito, dei “figli dei fiori”.
Al fine di incrementare le vendite, Bernat ha un’altra idea innovativa per offrire e vendere le caramelle preparando gli esercenti sull’esposizione dei “lecca lecca”.

Per la prima volta, questi ultimi, erano ubicati su un funzionale dispenser, di agevole collocazione, vicino alla cassa sopra il bancone, e non posteriormente o sui ripiani, come erano solitamente posizionati; ciò per essere alla portata di mano stimolando soprattutto la curiosità e la golosità tipica dei bambini che avrebbero così indotto le madri all’acquisto!

Un altro aspetto importante è costituito dalla novità di posizionare il logo sopra il prodotto e non lateralmente. Lo stesso artista, consapevole dell’impatto visivo e percettivo, persevera sulla soluzione grafica affinché il suo disegno sia posizionato sopra il lecca lecca, piuttosto che sul lato, in modo tale da potere essere visto sempre nella sua totalità.
Con questa soluzione, la rotondità della caramella poteva essere vista bene e soprattutto per intero.
Il logo dei Chupa Chups è senza dubbio uno dei progetti di branding più duraturi ed è usato ancora oggi.


La redazione Il Papavero Magazine
Ufficio Stampa Pubblimage Palermo

Di Rosa Vitale